Tributo a Nicola e Stephanie Gareri

 

10012009(006).jpg

Sabato, per come anticipatovi, vi è stata la presentazione del libro fotografico di Nicola e Stephanie Gareri “GAGLIATO”. Prima di ogni cosa devo ringraziare i due autori per la copia omaggio mandatami che mi riempie di orgoglio perché la considero il miglior prodotto artistico culturale su Gagliato, al pari del poema di Domenico Vitale I Zzippuli. Io solitamente sono una persona molto distaccata e poco incline all’entusiasmo, ma ad osservare e leggere il libro ho provato una forte emozione. Il libro è una vera chicca, ed anche se il tema era obbligato, “Memory and History”, vi ho trovato più attualità di quanto si potesse immaginare. Questa è la Gagliato di cui vorrei parlare sempre, impegnata, preparata sensibile e professionale e di cui io ne sono orgoglioso. Nicola e Stephanie sono figli della nostra comunità e, come ho più volte ripetuto, dei gagliatesi che vivono lontani non ne possiamo fare a meno. La foto che mi a colpito di più è la numero 038 in cui si racchiude il lento declino del nostro paese. Un manifesto appeso su di una porta di una abitazione oramai chiusa e vuota. Spopolamento e morte hanno contraddistinto per molti anni la nostra comunità. Con Nicola siamo d’accordo di tradurre, poco per volta, le considerazioni riportate nel libro e di questo (poiché ha scelto il blog) lo ringrazio pubblicamente. L’augurio che faccio a tutti noi è che la prossima volta che Nicola e Stephanie Gareri torneranno a Gagliato (spero presto) non scriveranno più “ it felt somewhat desolate”. Grazie nuovamente per questa opera d’arte che porta il nome della nostra Gagliato, e speriamo che si possa, durante la prossima estate, organizzare una mostra delle foto riportate nel libro.

P.S. Caro Nicola entro la giornata pubblicherò un piccolo album dedicato alla serata della presentazione. Dimenticavo:l’impaginazione è bellissima.

Tributo a Nicola e Stephanie Gareriultima modifica: 2009-01-12T08:47:00+01:00da dialettico1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento